Blog dell' Alto Garda
pentole

Pentole una guida alla scelta

21 giugno 2017 0

In cucina non è possibile affidarsi al caso. Ogni tipologia di cottura infatti, e di conseguenza anche ogni tipologia di piatto, ha bisogno di una specifica pentola per ottenere un risultato semplicemente eccellente. E le variabili da prendere in considerazione sono innumerevoli: perché ovviamente oltre alla tipologia di pentola – casseruola o padella giusto per fare un esempio – è necessario prendere in considerazione anche la dimensione, lo spessore e il materiale con cui è stata realizzata. Ovviamente è possibile fare affidamento sulle batterie di pentole, in modo da avere in casa una vasta gamma di opzioni sempre disponibili, ma con il passare del tempo gli amanti della cucina si rendono conto di avere bisogno di arricchire questa batteria con altre pentole da acquistare singolarmente sulla base dei metodi di cottura che vengono utilizzati più di frequente e dei piatti maggiormente realizzati.

Districarsi in questa giungla di opzioni sembra davvero molto complesso e proprio per questo motivo vogliamo offrirvi alcuni consigli, tra cui un link utile ad un contenitore online di varie ed interessanti soluzioni https://www.newformsdesign.com ed una sorta di breve guida alla scelta:

  • Le pentole in acciaio inossidabile strette e piuttosto alte sono la scelta ideale per tutti coloro che amano le cotture ad immersione: la pasta, i bolliti e ovviamente il tradizionale brodo. Questo genere di pentole infatti permette di minimizzare l’evaporazione del liquido.
  • Le casseruole in alluminio con i bordi molto alti sono la scelta ideale invece per la realizzazione delle salse, sia salate che dolci, e per le riduzioni. L’alluminio infatti permette di condurre il calore nel miglior modo possibile.
  • Amanti dei risotti, non potete non avere nella vostra cucina una casseruola con i bordi bassi realizzata in rame stagnato, un materiale che conduce il calore in modo uniforme.
  • La teglia in alluminio è invece ideale per la preparazione degli arrosti, ma anche per panificati di ogni tipologia, optando però in questo caso per un’altezza di appena 2cm. Bordi piu alti sono adatti invece per i primi piatti da forno: 4 cm circa per i cannelloni e 6 cm per le lasagne.
  • La padella in alluminio
corso antincendio

Incendi come comportarsi?

2 novembre 2016 0

Gli incendi sono eventi che non possono in alcun modo essere controllati e che hanno inizio quando meno ce lo aspettiamo. Nel caso in cui ci si trovi a vivere un’esperienza di questa tipologia è molto importante essere a conoscenza delle regole base.

Nel caso in cui l’incendio vi sorprenda mentre siete in casa, la prima cosa da fare è accertarsi che l’uscita sia libera e sicura. In questo caso è bene uscire nel minor tempo possibile e chiamare i pompieri. Può accadere però che uscire di casa risulti impossibile. In questo caso è importante cercare di raggiungere una stanza della casa dove l’incendio non è ancora arrivato e chiudere subito la porta, chiamando nel frattempo i pompieri ovviamente. Le porte sono in grado di rallentare notevolmente il propagarsi delle fiamme. Pensate che una semplice porta in legno massello che abbia uno spessore di circa 30mm può resistere anche per mezz’ora! Se avete poi a disposizione dell’acqua, bagnate la porta o, meglio ancora, bagnate degli asciugamani e utilizzateli per coprire il suo perimetro. Riuscirà in questo modo a resistere ancora più a lungo.

Ovviamente laddove sia possibile la stanza migliore in cui rifugiarsi è il bagno, proprio perché qui è disponibile acqua corrente, ma anche perché per la realizzazione dei bagni si utilizzano materiali che sono in grado di resistere meglio al calore. È molto utile anche aprire tutti i rubinetti e fare in modo che l’acqua fuoriesca arrivando a bagnare il pavimento. La cosa importante però è gettare dalla finestra tutto ciò che potrebbe prendere fuoco come, ad esempio, deodoranti spray o profumi. Nel caso in cui le fiamme dovessero arrivare, immergersi nella vasca può salvare la vita. Nel caso in cui non siate in possesso della vasca, può essere utile mettersi sotto il getto della doccia.

Corso formazione corso antincendio

Tutte queste considerazioni valgono ovviamente anche per gli uffici e gli altri luoghi di lavoro. Per legge comunque i lavoratori devono seguire un apposito corso antincendio di formazione: in questo modo vengono informati dettagliatamente di quali siano i comportamenti migliori da tenere, ma anche delle vie di fuga …

arredamento per farmacie

Farmacie un’attività sicura ma è importante mettersi al passo con i tempi che corrono

2 novembre 2016 0

Le farmacie sono senza alcun dubbio le attività più sicure del mondo commerciale odierno. A riprova di questo, basti pensare a quante farmacie con alle spalle addirittura secoli di lavoro sono ancora oggi in attività, a differenza invece di bar, ristoranti e negozi che chiudono spesso i battenti dopo appena pochi mesi di vita. Dopotutto è normale che sia così, i farmaci sono, ahimè, un bene di cui nessuno può fare a meno, sia per riuscire a superare al meglio ogni piccolo acciacco quotidiano che per riuscire a superare anche le malattie più gravi.

Le farmacie che hanno alle spalle secoli di attività sono spesso quelle più amate, dobbiamo ammetterlo. Si tratta infatti di attività con una storia radicata nella storia cittadina e con una personalità davvero molto intensa, di attività che si tramandano di generazione in generazione con una passione davvero eccezionale per il proprio lavoro: è normale che in un luogo tanto suggestivo ci si senta come a casa, come in famiglia, e anche andare ad acquistare un farmaco si trasforma quindi in un’esperienza piacevole. Ma la storia non è tutto, affinché una farmacia riesca a raggiungere il successo sperato è davvero molto importante che sia anche al passo con i tempi che corrono.

Arredamento per farmacie

Come per gli arredamenti negozi abbigliamento ogni tanto occorre rinnovare il proprio aspetto e scegliere un arredamento per farmacie che permetta di avere sempre tutto in ordine e ben organizzato è senza dubbio il primo passo da compiere per far sì che la propria farmacia risulti appetibile per tutti i clienti, ma è importante soprattutto garantire una vasta gamma di prodotti.

Oltre ai farmaci con e senza ricetta, le farmacia possono infatti vendere anche i prodotti per i celiaci. La celiachia è un’intolleranza al glutine oggi davvero molto diffusa e riuscire a scovare prodotti privi di questo elemento è molto complesso. Proprio per questo motivo è importante che siano disponibili dei prodotti nella farmacia di quartiere che permettano ai celiaci di mangiare in modo sano e gustoso. Lo stesso vale ovviamente per i prodotti per i diabetici, che devono essere privi …